Lotteria degli scontrini dal primo gennaio 2020

Dal sito dell’Agenzia delle Entrate si legge che: sono “definite le istruzioni per l’invio dei dati degli scontrini che parteciperanno alla lotteria da parte degli operatori che, dal 1° gennaio 2020, comunicheranno i corrispettivi tramite i nuovi registratori telematici o la procedura web delle Entrate.”

Ma cos’è la lotteria degli scontrini? Come funziona? Cosa si vince?

Dal 1° gennaio 2020, tutti i commercianti al minuto, così come descritti dall’articolo 22 del DPR 633/72, avranno l’obbligo di emettere lo scontrino elettronico.

Lo scontrino elettronico è l’obbligo di memorizzazione e trasmissione dei corrispettivi giornalieri.

Per poter memorizzare e trasmettere i dati degli scontrini elettronici, i commercianti dovranno dotarsi di appositi registratori telematici.

Inoltre, con i nuovi registratori telematici, devono essere trasmessi, oltre ai dati obbligatori stabiliti dalle norme fiscali, anche i dati utili per partecipare alle estrazioni della lotteria degli scontrini, cioè i codici lotteria dei cittadini.

Quindi, entro il 31 dicembre 2019 tutti i modelli di registratori telematici e la procedura web messa a disposizione nell’area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate devono essere configurati per consentire la trasmissione dei dati necessari per la lotteria degli scontrini.

Pertanto, ogni cittadino, per partecipare all’estrazione della lotteria, dovrà dotarsi di un apposito codice lotteria, ovvero un codice univoco personale, fornito dall’Agenzia delle Entrate su richiesta del cittadino stesso, disponibile nell’apposito portale della lotteria gestito dall’Agenzia delle Entrate.

Quindi, il cittadino che vuole partecipare alla lotteria scontrini 2020 dovrà comunicare al commerciante, al momento dell’emissione dello scontrino elettronico, il proprio codice lotteria.

Allo stato attuale, in base al decreto fiscale 2020, la lotteria degli scontrini prevede 3 estrazioni mensili con premi da 10mila euro, 30mila euro e 50mila euro e un’estrazione annuale da 1milione di euro.

Per completezza va detto, che possono partecipare all’estrazione di detta lotteria, le persone fisiche maggiorenni, residenti nel territorio dello Stato.

In conclusione e per sintetizzare, per partecipare alla lotteria: il cittadino dovrà comunicare all’esercente il proprio codice lotteria, mentre l’esercente dovrà trasmettere tramite l’emissione dello scontrino elettronico i seguenti dati:

  1. intestazione, denominazione o ragione sociale, nome e cognome, dell’emittente;
  2. ubicazione dell’esercizio;

  3. numero di partita IVA dell’emittente;

  4. data e ora di emissione;

  5. numero progressivo;

  6. descrizione dei beni ceduti e dei servizi resi;

  7. ammontare del corrispettivo complessivo e di quello pagato;
  8. codice lotteria del cliente.

Infine, si fa presente che per i commercianti che non permettono ai propri clienti di partecipare alla lotteria degli scontrini, sono previste sanzioni da 100 a 500 euro.

Piergiorgio Cianitto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.