Facciamoci conoscere



Noi sappiamo che in giro ci sono molte persone che potrebbero essere i nostri clienti, perché conosciamo i loro bisogni, i loro desideri e i loro problemi, e sappiamo che il nostro prodotto o servizio, potrebbe soddisfare le loro esigenze.

Ci sono persone che hanno delle esigenze e noi abbiamo il prodotto che fa per loro, cioè le soddisfa.
Quindi, non dovrebbe esserci nessun problema!

Il problema c’è, ed è che le persone, sono solamente potenziali clienti, perché non ci conoscono.
Non sanno quello che possiamo fare per loro.
Non conoscono i nostri prodotti o servizi.

E allora: facciamoci conoscere!

Se il cliente, ha bisogno di pensare, per scegliere quale può essere la migliore soluzione per le sue esigenze, noi dobbiamo aiutarlo a trovare la nostra soluzione, dobbiamo presentargli il nostro lavoro.

Noi dobbiamo dire ai nostri potenziali clienti: cosa facciamo, quali esigenze soddisfiamo, quale desiderio realizziamo, e soprattutto, in che modo ci differenziamo dai nostri competitori.

I mezzi per farci conoscere, sia online che offline sono moltissimi.

A seconda degli obiettivi che abbiamo, possiamo scegliere il modo in cui presentare noi e i nostri prodotti.

Gli strumenti offline sono:

i biglietti da visita;

volantini, brochure, o presentazioni;

cartelloni pubblicitari;

partecipazione a convegni, o eventi pubblici;

partecipazione in fiere;

pubblicità via radio o televisione;
pubblicità sui giornali.

Logicamente ogni mezzo ha i suoi costi e la sua efficacia.

Gli strumenti online, invece, sono quelli collegati con il web. Cioè:

fare un sito web;

gestire un blog;
la presenza sui social network;

l’email marketing;

fare una campagna pubblicitaria sul web.

Naturalmente l’elenco non è esaustivo.

Quindi la scelta migliore è riuscire ad integrare diversi strumenti, per raggiungere il nostro obiettivo.
Un ultima considerazione! Forse la più importante.

Quale è la scelta migliore?

Noi stessi, siamo clienti per qualcuno, quindi quando dobbiamo risolvere un nostro problema, o vogliamo soddisfare un nostro bisogno, oppure realizzare un nostro desiderio, dove cerchiamo la risposta alle nostre esigenze, come la cerchiamo, quali mezzi utilizziamo.
Se cerchiamo una risposta sul web, come impostiamo la domanda, quali parole utilizziamo?

Probabilmente i nostri potenziali clienti fanno le stesse ricerche che facciamo noi, utilizzando gli stessi mezzi e le stesse domande. Quindi dobbiamo riuscire a metterci, come si dice “nei panni dei nostri nostri potenziali clienti” Per capire come ci comporteremo noi al posto loro.
Allora è li che ci dobbiamo far trovare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.